Logo matozzo giardino

La lotta larvicida è alla base di ogni strategia di contrasto di questi sgraditi ospiti. Riguarda tutte le pratiche utili a impedire il  rallentamento o la riduzione  della riproduzione delle zanzare. Si tratta di tecniche economiche, ecologiche e indispensabili per ottimizzare i risultati complessivi.

 

Le zanzare per riprodursi hanno bisogno di acqua stagnante. Non esiste riproduzione senza acqua. Il ciclo di riproduzione prevede il passaggio da 4 stadi: uovo, larva, pupa e adulto. Gli stadi intermedi vivono in acqua. 

 

Le zanzare tigre sono originarie delle giungle del sud-est asiatico dove trovano un ambiente ideale per la loro riproduzione. Infatti depositano le loro uova nei piccoli ristagni che si formano nei gusci delle noci di cocco, nelle foglie cadute e dentro gli anfratti degli alberi. Quindi ATTENZIONE ad ogni piccolo ristagno  che può essere utilizzato da questi fastidiosi insetti per riprodursi esponenzialmente.

 

Ecco la lista dei tipici luoghi di accumulo di acqua stagnante che si formano in ogni giardino.

  • Contenitori di plastica, secchi, lattine, bottiglie, annaffiatoi
  • Giocattoli dei bambini lasciati nel prato
  • Fioriere, sottovasi
  • Vasche ornamentali
  • Ciotole di animali
  • Piscine per bambini
  • Vecchi pneumatici o altalene fatte con vecchi pneumatici
  • Sacchi e teli di plastica abbandonati
  • Anche in casa è bene controllare: scarichi con sifone poco utilizzati, sottovasi.

 

Inoltre effettuare i seguenti controlli e in caso gestire le seguenti situazioni:

  • Pulizia grondaie periodica (sul tetto)
  • Controllo dei pluviali (tubi delle grondaie lungo il muro): in particolare
  • Rimuovere gli accumuli di foglie che si creano nel gomito a livello del terreno.
  • Bidoni della spazzatura e di raccolta rifiuti vegetali: lasciarli aperti al sole fino a completa asciugatura
  • Tombini: trattare con pastiglie di larvicida

 

Inoltre è buona norma svuotare sempre l'acqua dei contenitori sul terreno e non nei tombini

 

Dove non è possibile rimuovere il ristagno si può agire con i seguenti strumenti.

 

Larvicida: Aggiungere prodotti larvicidi ai ristagni d'acqua è una pratica ecologica e assolutamente consigliata.

 

Il rame: Contrariamente a quanto spesso letto in giro, il rame non andrebbe usato come antilarvale. Innanzitutto è bene sapere che ha effetti letali sulle larve di zanzara solo in quantità elevate: oltre 20 grammi per litro d’acqua. Quando il rame si ossida perde di efficacia e deve essere sostituito. Infine, l'immissione del rame in natura desta non poche perplessità in quanto può determinare problemi di ordine ecologico. 

 

Sainz nebulizzazioneOltre alla corretta gestione delle larve, se vuoi risolvere il problema delle zanzare ti consigliamo Sainz. L'innovativo sistema di nebulizzazione perimetrale domotico che ti permette di dimenticarti del problema delle zanzare. Sainz crea una barriera attorno al tuo giardino allontanando le zanzare.

Se non hai un giardino oppure hai bisogno di una soluzione manuale e semplice, puoi scegliere Sainz Green Bio, una soluzione a base di citronella. Può essere utilizzata sia in giardino che sul terrazzo tramite spray o pompa manuale.

Scopri di piu su Sainz 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *